Condividi con: Facebook  Twitter  Google+  Email 

Pomander e aroma terapia con agrumi e spezie

Pomander e aroma terapia con agrumi e spezie

I Pomander sono sfere aromatiche, preparate con agrumi e chiodi di garofano, capaci di aromatizzare gli ambienti dove sono posti.

In taluni casi rappresentano un rimedio naturale da porre negli armadi per profumare il vestiario e tenere lontano gli insetti che sono infastidi dai profumi agrumati, come ad esempio tarme, zanzare etc...

Per fare un pomander, occorrono: degli agrumi a buccia fina, dei chiodi di garofano, della cannella e del pepe nero nero.

Prima di iniziare la lavorazione, macinate la cannella, alcuni chiodi di garofano e il pepe nero. La polvere di queste spezie, servirà a ottenere la polvere da porre nel contenutore in cui porre i pomander e facilitarne l'essiccazione.

 

 


Esecuzione: incidere un arancio o un limone per il fascio che lo adornerà. Praticare dei piccoli fori, con un ago di grosso spessore, e quindi inserirvi i chiodi di garofano. Al termine, porre il Pomander nel contenitore con la polvere precedentemente preparata.
Quantità di chiodi di garofano e fantasia di preparazione dipendono dal tempo che vorrete dedicarci, ma è un lavoretto che in una fredda giornata di inverno sarà capace di tenervi compagnia ripagandovi con un'anno di profumo.


Note storiche.
Il Pomo d'ambra (Pomander in inglese; Pomme d'ambre in francese) era una sfera di ambra, spesso impreziosita da altre essenze (muschio, zibetto, ecc.) portata dalle classi agiate europee dal XIII al XVII secolo a scopo aromaterapeutico e derivante dall' attenzione per le raffinatezze e il lusso che i crescenti contatti con il Medioriente e l'Estremo Oriente importavano in Occidente.
Inizialmente i pomander erano portati al collo e potevano variare, secondo il ceto sociale del possessore, da un semplice sacchetto contenente erbe aromatiche, a ciondoli sferici d'oro e d'argento traforati ed impreziositi da gemme, iscrizioni votive e quant'altro.
I pomander realizzati da orafi specializzati, potevano contenere diversi scomparti deputati a specifiche essenze.
Più rari eranono i pomi d'ambra da portare agganciati alla cintura e riservate ai benestanti delle fasce sociali più elevate ed abbienti.
Anche il famoso Fabergè, si dedicò alla realizzazione di questi stupendo monili per aroma terapia.
L'apparire dei pomi d'ambra nell'Europa continentale (le prime attestazioni, ad oggi, parlando di un'originale diffusione in ambito francese alla metà del Duecento) fu una delle tante manifestazioni della crescente attenzione che il mondo culturale gotico andava rivolgendo alle raffinatezze ed al lusso che i crescenti contatti con il Medioriente e l'Estremo Oriente importavano in Occidente

 


Ingredienti, dosi e passaggi-

Per il Pomander:
  • una grossa arancia soda, dalla scorza sottile e assolutamente non "ammaccata"
  • 20 g di chiodi garofano interi con la capocchia grossa
  • miscela di spezie per la maturazione" (diamo la ricetta qui di seguito)
  • ferro da calza sottile
  • un contenitore di ceramica dove far maturare il pomander (ad esempio una piccola insalatiera)
  • ciotolina per miscelare
  • cucchiaio di legno: nastrino di, raso nel colore che preferite;
Per la miscela di spezie:
  • 20gr di cannella in polvere
  • 60g di chiodi di garofano in polvere
  • 15 g di pepe nero
  • 15 g di noce moscata in polvere
Preparazione:

con il ferro da maglia bucare la buccia dell'arància, praticando dei fori distanziati fra di loro di circa 1/2cm ma lasciando una strisciolina libera lungo l'asse dell'arancia per avvolgervi il nastrino.
Infilate i chiodi di garofano in questi fori (Attenzione: dovete completare l' inserimerito dei chiodi di garofano nella stessa giornata in cui avete iniziato il lavoro, per evitare che la parte eventualmente incompleta marcisca.

Quindi, miscelate le spezie per la maturazione nella ciotolina (per una sola arancia, basterà 1/3 della miscela descritta).
Versare metà della miscela da utilizzare sul fondo del contenitore e adagiatevi l'arancia infilzata con i chiodi di garofano, ricoprendola poi col resto della miscela.

Lasciate il pomander a indurirsi nelle spezie per la "maturazione" per 3 settimane. Infine ripulitelo leggermente e legatelo con un nastrino così da poterla appendere.

Buon Pomander a tutti

P.S. Grazie a Simonetta Niccolai per la ricetta e l'idea del post